Crea sito

Categorized | Lavoro

Voucher, un’ora di tempo per confermare il buono

Posted on 11 giugno 2016

Voucher, un’ora di tempo per confermare il buono

–di Claudio Tucci

(Fotogramma)

I voucher diventano tracciabili: i committenti, imprenditori non agricoli e professionisti, dovranno inviare sms o mail un’ora prima dell’inizio della prestazione all’Ispettorato nazionale del lavoro indicando dati anagrafici, codice fiscale del lavoratore, luogo e data della prestazione. Per i committenti imprenditori agricoli la “comunicazione” è resa più soft, potendosi perfezionare «in un arco temporale non superiore a sette giorni» (una forma di tutela nei casi di avversità metereologiche che possono ritardare l’inizio della giornata d’impiego nei campi). In caso di violazioni scattano sanzioni piuttosto “salate” da 400 a 2.400 euro in relazione a ciascun lavoratore per cui è stata omessa la comunicazione.

Si conferma la possibilità di trasformare i contratti di solidarietà da «difensivi» (per evitare licenziamenti) a «espansivi» (per assumere nuovo personale); si esclude il pubblico impiego dalle nuove regole di contrasto alle dimissioni in bianco (che valgono, quindi, solo per il privato); e si precisa che lo stato di disoccupazione è compatibile con lo svolgimento di rapporti di lavoro, autonomi o subordinati, dai quali l’interessato ricava guadagni di ammontare esiguo, tali da non superare la misura del reddito non imponibile (poco più di 8mila euro l’anno per i dipendenti, 4.800 per gli autonomi).

Comments are closed.

Blog di aqiva su Google+

SeguiIn campo

Archivi

In campo sui Social Network

In campo su Google+

novembre: 2017
L M M G V S D
« Giu    
 12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
27282930  

SeguiIn campo

In campo su Google+